Influenza 2020-2021, vaccinazioni gratuite per i donatori

Rinnovata anche quest’anno la possibilità ai donatori di sangue di vaccinarsi gratuitamente contro l’influenza.

Come già indicato nei mesi scorsi dal Ministero della Salute e dal Centro Nazionale Sangue, anche quest’anno i donatori di sangue ed emocomponenti hanno la possibilità di effettuare gratuitamente il vaccino. Il presidente di Avis Briola: “Oltre a difendere la propria salute, facilita la diagnosi da Covid-19“.

Avis Nazionale ha lanciato già da qualche settimana la campagna #FATTIGLIANTICORPI che punta a sensibilizzare i donatori sull’importanza di sviluppare le proprie difese immunitarie contro l’influenza di stagione.

Grazie al vaccino antinfluenzale i donatori:

  • tutelano la propria salute (il vaccino riduce la probabilità di contrarre l’infezione e al contempo la gravità della malattia in caso di infezione)
  • tutelano la salute dei propri cari (minore probabilità di contrarre l’influenza è sinonimo di un minor rischio di veicolare il virus influenzale). Questo punto è particolarmente importante se si pensa ai cosiddetti “soggetti a rischio”* per i quali l’influenza stagionale può rappresentare un serio pericolo
  • tutelano la salute di chi necessita di terapie trasfusionali (più donatori sani è sinonimo di un minor rischio di cali nelle donazioni)

Quest’anno il vaccino ha un’ulteriore utilità: in vista della co-circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2 e considerati i sintomi simili tra i diversi virus, il vaccino antinfluenzale permette la semplificazione della diagnosi e una più facile gestione dei casi sospetti garantendo un minor accesso al pronto soccorso. In questo senso possiamo dire che, seppur in maniera indiretta, il vaccino antinfluenzale permetterebbe al Sistema Sanitario di gestire i casi Covid positivi con maggior efficacia riducendo il rischio di contrarre il SARS-CoV-2 proprio grazie ad una più veloce identificazione dei casi sospetti e con un minor accesso agli ospedali.

Potrà eseguire la vaccinazione antinfluenzale gratuita il donatore con un’età compresa tra i 18 e i 64 anni, esibendo al proprio medico di base il tesserino di donatore o l’attestato di avvenuta donazione entro gli ultimi 24 mesi.  Per tornare a donare bisognerà attendere un tempo che varia da 2 a 30 giorni a seconda dello specifico prodotto che sarà somministrato.

Avis Amatrice conferma ai propri donatori di rivolgersi al proprio medico di base, come indicato nella circolare del Ministero della Salute. In caso di necessità o difficoltà invita  a contattare la nostra sede.

Share

Permalink link a questo articolo: https://www.avisamatrice.it/influenza-2020-2021-vaccinazioni-gratuite-per-i-donatori/