Return to la Donazione

il Sangue

Tutto scorre, “panta réi”, diceva il filosofo greco Eraclito.
Questo principio, secondo cui l’essenza delle cose è il movimento, potrebbe avere nel sangue il suo simbolo per eccellenza.
Il sangue costituisce circa il 5-7% del volume corporeo. Nel nostro organismo ne circolano, in media, 4/5 litri. Al suo movimento e alla sua efficienza è legata la nostra vita.

Il Sangue e gli Emocomponenti

sangue1PARTE corpuscolata
Globuli rossi (eritrociti o emazie): hanno la funzione di trasportare l’ossigeno ai tessuti eliminando l’anidride carbonica. Presiedono alla regolazione dell’equilibrio acido-base del sangue. Sono costituiti per il 65% di acqua e per il 35% di sostanze solide (95% di emoglobina e 5% di lipidi, enzimi).
Posseggono sulla loro superficie gli antigeni dei gruppi sanguigni.
Il numero dei globuli rossi, di media, va da 4,2 a 6 milioni per millimetro cubo.

Globuli bianchi (leucociti): hanno una funzione di difesa dell’organismo. Alcuni servono a distruggere le sostanze estranee penetrate nell’organismo, altri servono alla formazione di anticorpi. Sono divisi in Granulociti, Linfociti e Monociti.
I valori normali vanno da 4.000 a 10.000 per millimetro cubo.

Piastrine: sono i più piccoli elementi del sangue. In un millimetro cubo si trovano circa 300.000 piastrine. La loro durata media è brevissima: 3-5 giorni. La loro funzione è importante nella coagulazione del sangue.

PARTE liquida
Il plasma: rappresenta la componente liquida del sangue grazie alla quale le cellule sanguigne possono circolare. Il plasma è costituito prevalentemente da acqua (90%) nella quale sono disciolte e veicolate molte sostanze quali proteine, zuccheri, grassi, sali minerali, ormoni, vitamine, anticorpi e fattori della coagulazione. Le Funzioni del sangue Il sangue esercita numerose funzioni all’interno dell’organismo:

Respiratoria (scambio ossigeno/anidride carbonica)
Nutritizia (porta a tutte le cellule le sostanze nutrienti)
Escretrice (raccoglie i rifiuti che convoglia agli organi destinati a distruggerli)
Termoregolatrice (distribuisce il calore)
Regola l’equilibrio idrico (per mezzo del plasma)
Difesa (trasporta i globuli bianchi e gli anticorpi)
Coagulante, grazie all’azione delle piastrine e dei fattori plasmatici della coagulazione

Come si conserva il sangue
Il sangue intero e i concentrati di globuli rossi vengono conservati in appositi frigoriferi a una temperatura fra i +2°C e i +6°C, per un massimo di 35/42 giorni a seconda della soluzione additiva presente nella sacca. I globuli rossi possono essere conservati congelati a -80°C per mesi e anche per anni. I concentrati di piastrine sono conservati a temperatura ambiente (+20/22°C) per un massimo di 5/7 giorni. I concentrati di globuli bianchi devono essere utilizzati entro 12 ore dalla preparazione e conservati a temperatura ambiente. Il plasma viene congelato e, se conservato costantemente a temperatura inferiore a –30°C, può essere impiegato in un periodo massimo di 12 mesi.

Questi dati non sono fissi, ma evolvono in base al progresso delle applicazioni tecnologiche e vengono di volta in volta stabiliti da Decreti Ministeriali. Dall’analisi di questo processo di conservazione particolarmente complesso e delicato emerge l’importanza che riveste un uso razionale e programmato del sangue, al fine di evitarne inutili sprechi

Share

Permanent link to this article: https://www.avisamatrice.it/la-donazione/il-sangue/

Conoscere il sangue

Tutti ce l’hanno, tutti ne hanno bisogno Il sangue è l’unico tessuto liquido del nostro corpo dal caratteristico sapore metallico e colore che varia da rosso vivo quando è ben ossigenato a rosso scuro quando è povero di ossigeno. Rappresenta circa l’8% del peso corporeo di un individuo, nei maschi il volume medio è di …

Sicurezza e test

Per ogni unità raccolta, sia essa di sangue intero, plasma o piastrine o altri emocomponenti, vengono eseguiti accertamenti di laboratorio atti a valutarne l’idoneità a essere trasfusa e precisamente: Emocromo completo per lo studio di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine Transaminasi ALT (per lo studio del fegato) Sierodiagnosi per la lue o sifilide HIV …

Gruppi sanguigni

La scoperta dei gruppi sanguigni è stata fatta nel 1900 dall’austriaco Landsteiner (premio Nobel per la medicina nel 1930), il quale osservò che mettendo in contatto il sangue di due persone si può verificare una reazione detta di agglutinazione con formazione di aggregati di globuli rossi e successiva distruzione a dimostrazione dell’incompatibilità del loro sangue. …

Storia della trasfusione

L’idea di trasfondere il sangue di una persona sana in quello di un malato ha origine nel Rinascimento, quando l’alchimia e la magia cedettero il passo alla nascente scienza medica. Prima di allora il binomio sangue-vita era molto presente nella pratica magica: il sangue veniva dato da bere per ridare forza ed energia, bellezza e …

Non tutti sanno che

La sicurezza degli emocomponenti trasfusi (sangue intero, globuli rossi, piastrine, plasma) costituisce l’obiettivo primario che il Servizio Sanitario Nazionale e i trasfusionisti si sono imposti. È la sicurezza lo strumento attraverso il quale viene tutelata la salute dei donatori e dei pazienti. Le indagini di laboratorio hanno, tra le altre, tre finalità principali: Verificare la …